il giorno di Ferragosto sono andato a fare un giro enduro elettrico insieme ad un mio amico con moto tradizionale. Ci siamo trovati quindi al bar del Cacciatore dove facendo colazione ho approfittato per fare il pieno alla batteria.

Ripartiti dal bar ci siamo indirizzati verso Teneggia passando per Casella San  Pietro, Prediera, Ca’ De’ Pazzi, Cassinago, Baiso, Casella, Ca’ D’orio. Arrivati quindi a Teneggia ci siamo riposati e ristorati un po’ facendo il pieno di energia.

Dopo circa mezz’ora siamo ripartiti alla volta di Motefiorino passando per Lugara, Lugo, Saltino, Monte Stefano ed arrivando a Montefiorino per l’ora di pranzo. Appena arrivati in piazza mi sono messo alla ricerca di una presa per ricaricare, trovandola alla Stazione degli Autobus: peccato che sia limitata a 10A per cui ogni 5 minuti salta il salvavita caricando a 16A, risolvendo cambiando presa ed alzando ciclicamente il salvavita oppure abbassando la potenza di ricarica.

Una volta pranzato, ho chiesto se ci fossero altre prese in paese e me ne è stata indicata una in un’altra piazza adiacente. Arrivato quindi In quella piazza, Piazza Fontana, ho trovato per due quadri elettrici, di cui uno però chiuso a chiave: quello aperto che sono riuscito a provare presenta però lo stesso problema dell’altro della Stazione degli Autobus, la limitazione a 10A.

Una volta completato il pieno di energia, siamo ripartiti facendo tutto il rientro d’un fiato e passando per Monte Stefano, Saltino, La Volta, Lugo, Valestra, Rorterulo, Pulpiano, Ca’ de Pazzi, Prediera, Fondiano, Regnano, Ca’ Bertacchi, Puianello ed arrivando a casa con una rimanenza del 3% di energia residua. Il totale del percorso fatto in giornata in fuoristrada è stato di circa 132km.

Qui sotto puoi visionare un breve video con gli highlights della giornata ed in fondo all’articolo troverai la mappa del percorso effettuato ed una foto del riepilogo GPS.