Sabato 3 giugno ho fatto il mio primo giro in Enduro Elettrico insieme ad un mio amico con moto tradizionale. Abbiamo fatto un giro esplorativo per provare sia delle nuove strade che delle nuove prese.

Partito da Reggio Emiia, ci siamo incontrati al benzinaio di Puainello per un rabbocco energetico. Ripartiti col pieno di batteria dopo circa 15 minuti, ci siamo diretti in direzione Ciano d’Enza dove avevo già collaudato in precedenza un’area camper a Vico di Ciano.

Ripartiti anche da qui col pieno, per motivi prudenziali visto che ci stavamo addentrando in zone elettricamente inesplorate, abbiamo guadato l’Enza per poi dirigerci verso il Parco del Monte Fuso, passando per Castione de’ Baratti, Neviano degli Arduini, Paderna, Sella di Lodrignano e Scurano.

Arrivati al Parco del Fuso abbiamo pranzato e ricaricato. Una volta riempito stomaco e batterie, siamo tornati sui nostri passi ma deviando poi per Langhirano, così da collaudare delle prese in località Cascinapiano, all’area sosta camper la Fazenda, anche in ottica di farci successivamente un raduno veicoli elettrici (che è stato poi fatto il 30 luglio, come descritto sul Forum Elettrico)

Una volta fatto il pieno alle batterie, il rientro è stato completato tutto in fuoristrada e senza più soste, fino a Reggio Emilia. Quel giorno è stato segnato un nuovo record di percorrenza per un giro in Enduro Elettrico, con un totale di 161km (record prontamente infranto al giro successivo).

Qui sotto puoi visionare un breve video con gli highlights della giornata ed in fondo all’articolo troverai la mappa del percorso effettuato ed una foto del riepilogo GPS.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]